Verso il Suono Perfetto, Yamaha Rivage PM7

Autoremariachi03/05/20180 CommentiNovità Suono,

Con oltre 40 anni di esperienza nella costruzione di consolle per il mixaggio e 30 anni di storia nella tecnologia delle console digitali Yamaha lancia sul mercato il sistema Rivage PM7 , un ulteriore impressionante passo avanti nel percorso Yamaha verso la purezza sonora, l’affidabilità e la potenza di operazione.

 

 

Il sistema Rivage PM7 è basato sulla console digitale CSD-R7 con processore integrato per il mixaggio e gli effetti. Altre componenti richieste sono una o più unità rack I/O per ingressi e uscite e una scheda di interfaccia dedicata per la connettività network. Il sistema CSD-R7 ha le stesse dimensioni della superficie di controllo CS-R10 del sistema Rivage PM10 ed ha lo stesso layout di controllo e grazie alla DSP integrata offre standard di qualità ugualmente elevati di operatività e di efficienza nel flusso di lavoro in un sistema trasportabile e relativamente compatto.

Al centro dell’attenzione c’è il suono, il sistema PM7 è basato su pre-amplificatori microfonici ibridi progettati da zero per quanto riguarda la parte analogica e che nella fase digitale contengono il circuito dei trasformatori ed il SILK processing dei dispositivi hi-end della Rupert Neve Designs, modellati grazie alla nuova tecnologia Yamaha Virtual Circuitry Modeling (VCM). Questi straordinari pre-amplificatori sono disponibili su tutti i canali input.

 

 

Anche le dinamiche sono di nuova progettazione e vantano tre diversi comportamenti per l’elaborazione del segnale, gli equalizzatori sono 4-band full parametric per i canali in ingresso, e 8-band full parametric per i canali in uscita, con tre differenti algoritmi di nuova concezione, oltre al classico algoritmo “Legacy” di Yamaha.
Oltre a quella con la Rupert Neve Designs è stata siglata una collaborazione con Dan Dugan Sound Design per offrire plug-in di altissimo profilo disponibili per la produzione creativa.


La progettazione sia sintattica che hardware della consolle fa della naturalezza e della comodità di utilizzo i suoi dogmi, filtri Overlay e Isolate per una migliore gestione delle memorie di scena, un'opzione Follow per la mandata master e le uscite direct, touch screen e fader strip merge per un controllo intuitivo.
Il PM7 offre la possibilità di registrare audio in due modalità, 2 tracce su flashdrive dall’uscita dei bus STEREO o MIX oppure multitraccia fino a 128 canali in alta risoluzione audio su qualunque DAW tramite network Dante.